Premio Anno 2000 delle Pontificie Accademie
english version versione italiana

CHI SIAMO DOVE SIAMO INFO & CONTATTI
DIRETTORI

DARIO LUCANTONI
Direttore d’orchestra Nato a Roma nel 1960, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di S. Cecilia in Roma, diplomandosi brillantemente in pianoforte, composizione e direzione d’orchestra sotto la guida dei Maestri Perticaroli, Procaccini, Ravinale e Aprea. Contemporaneamente agli studi accademici intraprende lo studio del canto con Paolo Silveri e Alessandra Ruisi Gonzaga. Le sue prime esperienze musicali sono eterogenee e di diversa natura: pianista, maestro del coro, tenore solista, compositore e maestro sostituto. Ha seguito, sempre in qualità di allievo effettivo corsi di perfezionamento in pianoforte, composizione e canto, partecipando ai concerti finali. Lo studio e l’attività direttoriale cominciano con i corsi di Siena dell’Accademia Musicale Chigiana (Diploma di Merito, 1985), Assisi Festa Musica Pro (1984, 1985), Scuola di Musica di Fiesole (corsi di qualificazione professionale per orchestra 1985), tutti questo sotto la guida del Maestro Franco Ferrara. Successivamente seguono i corsi di direzione con Zoltan Pesko (Assisi, 1986) e con Donato Renzetti (Acc. Musicale Pescarese 1988/90) del quale è diventato assistente e collaboratore negli anni 1988/91. Nel 1986/87 viene ingaggiato dal Teatro dell’opera di Stato di Ankara in qualità di maestro sostituto e direttore d’orchestra dove ha diretto le masse stabili del Teatro opere tra le quali Ballo in Maschera, Trovatore, Lucia di Lammermoor, Carmen, Turandot, e partecipando al festival Internazionale di Musica in Ankara. Viene selezionato come allievo effettivo per il corso di Leonard Bernstein tenuto presso l’Accademia di S. Cecilia nel giugno 1990. Prende parte a diversi concorsi internazionali classificandosi sempre finalista : Besançon (Francia) 1986/87/88 unico italiano in semifinale, Concorso Toscanini (Parma), Concorso Marinuzzi, Concorso Giovani Direttori dell’Ort-Orchestra della Toscana 1989 (vincendo una produzione musicale con la stessa orchestra per il 1990). Nel 1995 vince il Primo Premio al Concorso Europeo “Franco Capuana” per direttori d’orchestra a Roma. Ha vinto inoltre il posto di direttore d’orchestra e Korrepetitor al Teatro di Biel (Svizzera) facendo regolare concorso. Ha poi svolto una intensa attività concertistica dirigendo in importanti istituzioni liriche e sinfoniche, tra le quali: Orchestra Mav di Budapest,Orch. Sinf. del Baltico, Orch. da camera B. Marcello, OSER— Orch. Sinf. dell’Emilia Romagna (Parma: 1°Festival Verdi al Teatro Regio), Orchestra Internazionale d’Italia, Sinfonia Perusina, Orch. Fil. di Russe (Bulgaria), Orch. Sinf. di Bari, Orch. del Carlo Felice di Genova Genova, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma ,Orchestra Regionale di Roma e del Lazio, Orchestra regionale Toscana, Orch. E.A. Teatro Massimo di Palermo, Orchestra dell’Ente Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro Regio di Torino, E.A. Orchestra Sinfonica Siciliana, Orch. dei Pomeriggi Musicali di Milano, Orch. Sinfonica Nazionale di Atene, Orch. del Teatro La Fenice di Venezia, Orch del Teatro Marrucino, E.A. Arena di Verona. Ha diretto inoltre a La Fenice di Venezia (Ernani), al Carlo Felice di Genova (Bohéme), al Teatro Regio di Parma , All’Estate Mus. Frentana, al Festival di Fermo, al Festival di El Jem, Musica Riva e al Festival d’Estate di Biel in Svizzera, Teatro dell’Opera di Roma (Mayerling di Barbara Giuranna prima esecuzione a Roma, Lucia di Lammermoor, Requiem di Verdi), Teatro di Cagliari, Teatro di Bergamo e Pavia (Carmen), Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto (Suor Angelica), Teatro Regio di Torino (Madama Butterfly), Teatro Megaron di Atene (Aida, Turandot, Vespri Siciliani). Attualmente è docente titolare della cattedra di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio Statale di Musica “S.Cecilia”di Roma. Da diversi anni tiene masterclasses di canto lirico presso l’Ateneo Internazionale della Lirica di Sulmona e l’Accademia Musicale Pescarese. Direttore musicale generale del Teatro dell’Opera di Stato di Ankara dal dicembre 2005 / 2007 dove è stato invitato a ricoprire tale carica venti anni dopo il primo ingaggio . Nella stagione 2005/2006/2007 ha diretto in Ankara e seguenti produzioni : Don Pasquale, Mozart Requiem, Gala Konzert, Gianni Schicchi, La Notte di un Nevrastenico , Aida (Aspendos Festival), Boheme , Nabucco. In Aprile 2007 ha diretto Rigoletto in coproduzione con i due maggiori Teatri della Corea (Seoul e Daegu). Nel maggio 2012 ha diretto al Teatro dell’Opera Carlo Felice una importante produzione di Cavalleria Rusticana e una prima esecuzione di Marco Betta con la prestigiosa regia di Andrea Camilleri . Ha composto diverse colonne sonore per il cinema italiano con le quali è stato invitato in concorso ai festival di Cannes e di Venezia ( Nanni Moretti : Il Portaborse; D. Luchetti : I piccoli Maestri, La settimana della sfinge ; Peter Del Monte : La Ballata di un Lavavetri, Compagna di Viaggio ; A. Grimaldi : La Discesa di Aclà; F. Bernini : Le Mani Forti e. a. ).

Docenti per la fila dei violini I

SAMUELE GALEANO
Samuele Galeano, seguito nella sua formazione da Beatrice Antonioni, consegue a soli 16 anni il diploma di violino con il massimo dei voti, lode e menzione e successivamente il Diploma di Laurea di Secondo Livello in Discipline Musicali con 110 e lode. Si perfeziona all'Accademia Chigiana di Siena con Boris Belkin, al Mozarteum di Salisburgo con Eduard Schmieder, a Vienna con Dora Schwarzberg e con Klaidi Sahatci primo violino di spalla dell'Orchestra Tonhalle di Zurigo. Nel gennaio 2017 consegue il Diploma in Direzione d’Orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese nella classe del M° Donato Renzetti. Vincitore di dodici concorsi nazionali e di una borsa di studio alla 18° Rassegna Nazionale “Città di Vittorio Veneto”. Vincitore del 1° Concorso “Salvatore Cicero” indetto dall'Orchestra Sinfonica Siciliana. Centinaia le pubbliche esecuzioni sia in forma solista che cameristica: il concerto presso il Palazzo Barberini di Roma, per l'Università per Stranieri di Perugia, per la Fondazione Internazionale “Arts Academy” di Roma, per l’Accademia Filarmonica e la Filarmonica Laudamo di Messina, il Concerto n. 2 di S. Prokofiev con l'Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacàu (Romania) e con l'Orchestra Filarmonica di Vidin (Bulgaria), il Concerto di Tchaikovsky con l'Orchestra Filarmonica di Sofia e l'Orchestra Filarmonica di Shumen (Bulgaria). Su invito del M° Riccardo Muti dal 2009 al 2015 ha ricoperto il ruolo di Primo Violino di Spalla dell'Orchestra Giovanile “L. Cherubini”. Incarico svolto al Festival di Salisburgo, all'0pèra Garnier di Parigi, al Musikvereine di Vienna, al Teatro Reale di Madrid, al Teatro Colon di Buenos Aires, alla Philharmonie di Colonia, al “Ravenna Festival”, al Palazzo dei Congressi di Lugano, al festival di Abu Dhabi, nel Sultanato dell'Oman, al concerto di Natale in Senato trasmesso in eurovisione su Rai 1, al concerto in Quirinale in occasione della Festa della Repubblica del 2015 (Diretta Rai 1), per “Le vie dell'Amicizia” nelle edizioni del 2010, 2011, 2012 , 2013, 2014, 2015 ed in tanti altri teatri e sale da concerto nazionali ed internazionali. Ha inoltre collaborato con direttori e solisti quali Claudio Abbado, Kent Nagano, Donato Renzetti, James Conlon, Julian Kovatchev, Wayne Marshall, Alexander Lonquich, Anne-Sophie Mutter, Vadim Repin, Lilya Zilberstein, Sergej Krylov, Uto Ughi, Sharon Isbin, H.J. Schellenberger, F. Bartolomey storico primo violoncello dei Wiener Philharmoniker e con il pianista Michele Campanella in veste di solista e direttore in un programma interamente dedicato a Liszt. Impegnato come Primo violino di spalla con la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e con l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina collabora anche con l'Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli e con il Teatro Regio di Parma.
Grazie al suo lusinghiero curriculum ed alla sua intensa attività concertistica di alto livello culturale Samuele Galeano ha ottenuto l’idoneità all'insegnamento di violino presso numerosi Conservatori di Musica di Stato tra i quali il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma. Attualmente è docente di violino presso il Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani.


DIRETTORI

DONATO RENZETTI
Donato Renzetti è tra i direttori d'orchestra italiani più affermati nel mondo. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in importanti concorsi internazionali: il "Diapason d'Argento" nel 1975 e nel 1976 al "G.Marinuzzi" di San Remo, l'"Ottorino Respighi" nel 1976 all'Accademia Chigiana di Siena, la medaglia di bronzo nel 1978 al "Primo Concorso E. Ansermet" di Ginevra, nel 1980 è stato nominato all'unanimità vincitore assoluto del "X Concorso Guido Cantelli" del Teatro alla Scala di Milano al Teatro Coccia di Novara. La sua carriera non ha avuto sosta alternando l'attività sinfonica con produzioni d'Opera Lirica e registrazioni discografiche. Ha diretto alcune tra le più importanti orchestre del panorama musicale internazionale: la London Sinfonietta, la London Philharmonic, la Philarmonia di Londra, l'English Chamber Orchestra, la RIAS di Berlino, l'Orchestra di Stato Ungherese, la Filarmonia di Tokyo, la Filarmonica di Buenos Aires, l'Orchestra della Scala di Milano, l'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia di Roma, la Dallas Symphony, la BRT di Bruxelles, l'Orchestre National du Capitol de Toulouse, l'Orchestre National de Lille e la National del Lyon, la Zeeland Symphony, l'Orchestra della RAI di Milano, Torino, Roma e l'Orchestra Scarlatti di Napoli, l'Orchestra Sinfonica di Bilbao È stato invitato nei principali Teatri Lirici del mondo: Opera di Parigi, Covent Garden di Londra, Grand Theatre de Ginevra, Staatsoper di Monaco, Capitol de Toulouse, Carnegie Hall e Metropolitan di New York, Lyric Opera di Chicago, Opera di Dallas, San Francisco Opera, Teatro Colon di Buenos Aires, Teatro Bunka di Tokyo, Teatro Megaron di Atene, Teatro alla Scala di Milano e tutti i maggiori teatri italiani; è stato ospite nei Festivals di Glyndebourne, di Spoleto, di Pesaro e al Festival Verdi di Parma. Nel 1987 ha diretto la prima assoluta dell'opera "Aida" a Luxor con i complessi artistici dell'Arena di Verona. Dal 1982 al 1987 è stato Direttore Principale dell'Opera dell'Orchestra Internazionale Italiana, dal 1987 al 1992 Direttore Principale dell'Orchestra Regionale Toscana, dal 1993 al 2001 Direttore Principale dell'Orchestra Stabile di Bergamo. Dal 2004 al 2007 è stato Direttore Principale Ospite dell'Orchestra Sinfonica Portoghese. Nel 2007 è stato nominato Direttore Artistico e Direttore Principale dell'Orchestra Filarmonica Marchigiana. Ha inciso per Philips, Frequenz, Fonit Cetra, Nuova Era e Dynamic CD con musiche di Mozart, Tchaikovsky, Simone Mayr e Ouverture rare ed inedite di Schubert e Cherubini; nel campo operistico l' "Attila", "Il Signor Bruschino", "La Cambiale di Matrimonio", "La Favorite"; DVD delle Opere "Fille du Regiment" al Teatro alla Scala di Milano, "La Cenerentola" al Festival di Glyndebourne, "La Gioconda"all'Arena di Verona, "L'Italiana in Algeri" al Festival di Pesaro. Il disco "Manfred" di Schuman, registrato con l'Orchestra e il Coro del Teatro alla Scala, ha vinto il "XIX Premio della Critica Discografica Italiana". Dal 1987 è docente di Direzione d'Orchestra per il Corso Triennale di Alto Perfezionamento all'Accademia Musicale Pescarese, scoprendo talenti di nuove generazioni tra cui: Massimo Zanetti, Gianandrea Noseda, Daniele Agiman, Pietro Mianiti, Stefano Miceli, Michele Mariotti, Dario Lucantoni, Andrea Di Mele, Massimiliano Caldi, Antonino Manuli. Nel 2002 il Collegio dei Ragionieri di Lanciano in Abruzzo gli ha conferito il "Premio Frentano d'Oro" per i meriti artistici ottenuti in Italia e all'estero. l'Associazione Amici della Lirica dell'Opera Festival di Pesaro lo ha onorato con l'assegnazione del "Premio Rossini d'Oro 2006". Nel 2009 il XXVI "Premio Luigi Illica" ed il Premio "Carloni" della Barattelli dell'Aquila.

Docenti per la fila dei violini I

IULIU HAMZA
E’ uno dei maggiori rappresentanti della scuola violinistica romena. Primo Violino dell’Orchestra Sinfonica di Tirgu Mures,ha fondato l’Orchestra da Camera “Camerata Transilvanica” effettuando numerose tournée in Europa. Ha collaborato con prestigiosi solisti quali Salvatore Accardo, Uto Ughi, Gazzelloni, Maurice Andrè ed altri. Ha ricoperto il ruolo di Primo Violino dell’Orchestra da Camera “I Solisti Aquilani”e dell’Orchestra della Fondazione Teatro Massimo di Palermo con cui si è esibito anche come solista. Ha collaborato inoltre come Primo Violino Spalla con l’Orchestra del Friuli-Venezia-Giulia di Udine. Ha effettuato numerose registrazioni con prestigiose case discografiche. Dal 2006 a tutt’oggi collabora come Primo Violino Spalla dell’Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo. And 'one of the leading representatives of the Rumanian violin school. First violinist of the Symphony Orchestra of Tirgu Mures, he founded the chamber orchestra "Camerata Transylvania" made many tours in Europe. He has collaborated with renowned soloists such as Salvatore Accardo, Uto Ughi, Gazzelloni, Maurice André and others. He served as first violinist of the Chamber Orchestra "I Solisti Aquilani" Foundation and the Orchestra of Teatro Massimo of Palermo, with whom he performed as a soloist. He also worked as First Violin with the Orchestra of Friuli-Venezia-Giulia region of Udine. He has made numerous recordings with prestigious labels. From 2006 to date working as First Violin Orchestra Sinfonica Siciliana in Palermo

DIRETTORI

GIUSEPPE RATTI
Nato a Torino, Giuseppe Ratti si è diplomato in composizione, direzione d’orchestra, clarinetto e musica elettronica presso il Conservatorio della sua città e in strumentazione per banda presso il Conservatorio di Trento. Nel 1994 ha frequentato il corso di direzione d’orchestra tenuto da Gustav Kuhn e nel 1997 ha ottenuto il diploma di direzione d’orchestra al corso di alto perfezionamento dell’Accademia Musicale Pescarese. Ha collaborato con Donato Renzetti (Satyricon di Maderna al Macerata Opera Festival, Kiss me Kate di Porter al Teatro Regio di Torino), con Richard Bonynge (La Traviata ad Atene) e ha diretto diversi solisti di fama internazionale, tra i quali Maria Dragoni, Katia Ricciarelli e i pianisti François-Joël Thiollier e Ilja Kim. Ha inoltre collaborato alle stagioni del Teatro Massimo “Bellini” di Catania dove ha diretto una serie di concerti con musiche di Lehár e Strauss e Il Paese dei Campanelli di Lombardo. Ha diretto, fra le altre, l’Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile di Lanciano, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari e l’OCV del Veneto. Nel 2006 è stato ospite del Teatro São Carlos di Lisbona, nel 2007 in Olanda ha diretto, Barcelona di Freddy Mercury e a Macerata Jacop Lenz di Wolfang Rihm con la regia di Henning Brockause, trasmessa in diretta da Rai RadioTre. Vincitore nel 1993 del premio “Bolzoni” quale miglior diploma di composizione del Conservatorio di Torino, ha ottenuto diversi riconoscimenti come compositore di musica da camera, di scena e per orchestra a fiati. Nel 2006 a Venezia è stata eseguita la prima mondiale del brano The Dark Day, omaggio alla tragedia del 11 settembre 2001, replicato a New York. È docente di esercitazioni orchestrali presso il Conservatorio di Torino.

Docenti per la fila dei violini II

PAOLO ANGELUCCI
Intraprende sin da piccolo lo studio del violino sotto la guida del nonno, il M° N. Valentinetti, proseguendo successivamente con il M° M. Macchia e il M° F. Mezzena sotto il quale consegue brillantemente il diploma presso il Conservatorio "L. d'Annunzio" di Pescara e il diploma di Alto Perfezionamento Triennale presso l'Accademia Musicale Pescarese. Ha seguito numerosi masterclasses di violino e musica da camera in Italia (Musica Riva Festival e AMP) e in Svizzera (Ticino Musica). Attualmente studia violino con il M° A. Anselmi e musica da camera antica con il M° G. Piccinino. Ha affiancato agli studi musicali quelli classici conseguendo la maturità con il massimo dei voti ed è iscritto al corso di laurea in Scienze Politiche presso la facoltà di Teramo. Vincitore di premi ai concorsi nazionali e rassegne di Ortona, Guardiagrele, Napoli (NAPOLINOVA) e all'Internazionale di Barletta, svolge regolare attività artistica: ha suonato come solista con l'Orchestra del Conservatorio di Pescara e con l'Insieme Musicale Harmonia, di cui è stato anche primo violino. Collabora con numerose orchestre: Orchestra Sinfonica di Pescara, Ensemble Ticino Musica, Orchestra Giovanile Abruzzese, Orchestra DIMI etc. e sotto la direzione di: N. Paszkowski, N. Samale, D. Renzetti, A. Cericola, J. Meszaros etc. E' attualmente stabile dell'Orchestra Arsmusica di Pescara con la quale ha all'attivo l'incisione del cd "ZOO", colonna sonora dell'omonimo film. Ha avuto importanti esperienze in R.A.I. in occasione del Giubileo dei Malati, in Vaticano e del Concerto di Capodanno 2001 in piazza del Quirinale entrambi in mondovisione. Ha collaborato con eminenti personalità del panorama lirico, classico, leggero e jazz: La Scola , Morena, Rebaudengo, Passerella, Bacalov, Willis etc. Nel 1998 ha ricevuto dal Sindaco di Pescara un premio per meriti artistico-sociali. Svolge attività didattica presso l'accademia musicale di Crecchio e Guardiagrele. Suona su una copia di un Stradivari G. O. Fiori.

MATTEO FRENO
Studia sotto la guida dei maestri F. D'Annunzio, E. Pellegrino e con il M° M. Fiorini consegue a pieni voti il diploma accademico di II livello. Frequenta corsi e masterclass di diversi maestri, fra i quali: I. Grubert, E.Pellegrino, F.Cusano, M. Sciarretta, M. Fiorentini, E. Hubert , J.Hamza, M. Grisanti ,M. Spadano, P.Morena, M. Rogliano,.Collabora con diverse orchestre di rilievo tra cui: I Solisti Aquilani, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Giovanile fondazione Pergolesi-Spontini, Orchestra del Tuscia Opera Festival ed altre. Con Ensemble da camera dell’Orchestra Giovanile Fondazione Pergolesi Spontini (di cui ha ricoperto il ruolo di concertino dei primi violini) esegue la prima assoluta e incide (per l'etichetta Tactus) presso il Parco della Musica (Roma),il dramma musicale di Cristian Carrara “ La Piccola Vedetta Lombarda”, con il Coro Arcobaleno dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia, sotto la bacchetta del M° Flavio Emilio Scogna.
Si dedica alla musica da camera con diversi ensemble fra cui il quartetto d'archi Hatria di cui è primo violino.


Docenti per la fila delle Viole

GERARDO VITALE
Diplomatosi in Viola presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno, nel 1998 frequenta il corso di specializzazione dell'Orchestra Giovanile Italiana, assumendone il ruolo di prima viola nel 2001. Nello stesso anno consegue il diploma di musica da camera presso la Scuola di Alto Perfezionamento per Musica da Camera di Saluzzo. Dal 2002 al 2005 studia presso l'Hochschule fur Musik & Theater di Hannover sotto la guida del M° H. Bayerle. Ha collaborato con l'ensemble “Officina musicale” de L' Aquila incidendo un cd dei Divertimenti di Mozart per quintetto d' archi e due corni edito da Feltrinelli. Nel biennio 2008/09 – 2009/10 è tutor di Viola presso il Conservatorio "G. Verdi” di Torino. Dal 2009 è docente di Viola nei corsi estivi del “Perinaldo Festival”. Nel biennio 2010/12 è docente di Viola presso il Liceo Musicale “C. Percoto” di Udine e dal 2012/13 presso il Liceo Musicale “Cavour” di Torino. Ha ricoperto il ruolo di prima viola dell’Orchestra dell’Università Statale di Milano, dell'Orchestra Regionale della Campania, e del Teatro “Cilea” di Reggio Calabria. Ha inoltre collaborato come aggiunto con l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di S. Cecilia e con l'Orchestra della Rai di Torino. Dal 2013 è prima viola dell'orchestra “Colibrì” di Pescara. Come membro del Quartetto Delfico ha inciso per Brilliant Classics l'integrale dei 6 quartetti di Vincenzo Manfredini e frequenta un Adv. Master al Conservatorio di Gent sotto la guida del M° A. Moccia. Attualmente è assistente della classe di quartetto presso il Conservatorio G. Verdi di Torino.


GIAN PAOLO GUATTERI
Ha studiato con Alfonso Ghedin e Tito Riccardi ai Conservatori di Parma e Milano, dove si è diplomato a pieni voti, perfezionandosi poi con Gerard Ruymen alla Musikhochschule Köln. Da allora ha iniziato una carriera che lo ha portato a esibirsi regolarmente per importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero (Comunale di Firenze, Orchestra di Bologna, Teatro Alla Scala, Carlo Felice di Genova, Filarmonica Toscanini di Parma, Salzburger Sinfonietta, Pforzheim Kammerorchester, European Community Chamber Orchestra, Orchestra della Svizzera Italiana). Ha collaborato con importanti direttori, tra cui Muti, Chailly, Maazel, Sanderling, Bruggen, Jurowsky, e in molte formazioni cameristiche suonando con celebri strumentisti tra cui Sitkovetsky, Ughi, Brunello, Dindo, Zoboli. Ha partecipato a due edizioni consecutive del Tokyo Stradivarius Summit suonando la viola “Mahler” 1672 del celebre liutaio cremonese, insieme a Blacher, Pereny, Berger, Gitlis. Insegna viola al Conservatorio di Milano e collabora a corsi di perfezionamento a Lugano (Svizzera), Parma (Italia) e Montpellier (Francia).

Docenti per la fila dei Violoncelli

ANDREA AGOSTINELLI
Andrea Agostinelli si é diplomato in violoncello con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro sotto la guida di Sante Amadori per poi perfezionarsi con Franco Maggio Ormezovsky e Enrico Dindo. I° Violoncello dell’Orchestra da Camera di Ancona. I° Violoncello dell’Orchestra Giovanile Italiana. Ha collaborato come I° Violoncello ancje con l’ Orchestra Internazionale d’Italia, I Solisti Aquilani, l’Orchestra Regionale delle Marche. Musicista eclettico, la sua attività spazia dalla musica classica a quella leggera e jazz, dalla celtica al tango, dalle collaborazioni in orchestra alla musica da camera che, in varie formazioni, lo ha portato a calcare importanti palcoscenici in tutto il mondo. E’ stato ospite delle “Settimane Musicali” di Stresa per il concerto “8 celli con Enrico Dindo” ed è membro della prestigiosa orchestra “I Solisti di Pavia” dove ricopre anche il ruolo di prima parte. E’ il violoncellista del Quartetto delle Marche con cui si esibisce per importanti stagioni concertistiche e svolge un importante lavoro di recupero di autori marchigiani. Ha registrato per Brilliant, Velut Luna, Decca Italia, RaiTrade. Insegna violoncello presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G. Paisiello” di Taranto. Suona un bellissimo violoncello francese della prima metà del XIX secolo.

JACOPO DI TONNO
Nato a Napoli nel 1977, Jacopo Di Tonno, inizia lo studio del violoncello all’età di nove anni diplomandosi con il massimo dei voti presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara con il M° Massimo Magri. Ha seguito i corsi internazionali di perfezionamento tenuti dal M° Radu Aldulescu in Spagna e il M° E.Dindo. Per la musica da camera si è perfezionato con: P. Farulli, Alban Berg Quartett. Entra a far parte dell’ “Orchestra Giovanile Italiana” ricoprendo il ruolo di primo violoncello terminando il corso biennale con la votazione di “60 sessantesimi e menzione d’onore”. Ha collaborato con direttori come: R. Muti, G. Sinopoli, N. Marriner, C. Hogwood, G. Noseda, L. Berio, L .Pfaff, C. M. Giulini, ecc. A soli ventuno anni è stato chiamato a ricoprire il ruolo di primo violoncello al “Teatro Regio” di Torino e da quel momento è iniziata una collaborazione con le più importanti Orchestre Italiane ed Estere. Collabora con il M° E.Dindo in progetti discografici ed in concerti di musica da camera. E’ il primo violoncello de I Solisti di Pavia con i quali si esibisce per le più prestigiose stagioni concertistiche italiane ed estere tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, Stagione dei Concerti dell’Accademia di Santa Cecilia in Roma, Stagione Concertistica IUC ecc. Svolge intensa attività concertistica anche come solista ed ha effettuato registrazioni per Decca Italia, Harmonia Mundi, Trito’, Velut Luna, Brilliant per Radio3, Sky Italia, Rai Radiotelevisione Italiana e riviste come Amadeus, Suonare News, Musica, Suono ecc. E’ il violoncellista del “Trio Bettinelli” (I. Cusano vl., D. Cusano pf.). Importante anche la collaborazione nata con il “Limen Music” canale web dedicato interamente alla musica classica dove usciranno con l’integrale dei Trii di Hummell e Brahms. Affianca all’ attività concertistica anche quella didattica insegnando Violoncello al Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria.

Docenti per la fila dei Contrabbassi

GIANLUIGI PENNINO
Diploma di Contrabbasso sotto la guida del M° Ermanno Calzolari presso il Conservatorio di musica di Napoli “S. Pietro a Majella”. Primo Contrabbasso nell’Orchestra del Festival Pucciniano di Torre del Lago dalla tournèe in Cina del novembre 2014 a data odierna; Primo Contrabbasso nell’Orchestra Filarmonica di Benevento; Contrabbasso di fila nell’Orchestra del Teatro Verdi di Salerno sotto la direzione del M° Daniel Oren dal 2007 alla data odierna; Conseguimento dell’idoneità presso il Teatro San Carlo di Napoli; Contrabbasso solo nell'Orchestra da camera "Musici Aurei" sotto la guida del M° Luigi Piovano, con la quale ha di recente inciso un CD con i Kindertotenlieder, i Lieder eines fahrenden Gesellen di G. Mahler e Berceuse elegiaque di F. Busoni, con la solista Sara Mingardo, casa discografica Eloquentia. Collaborazioni con il “Teatro San Carlo” di Napoli; Collaborazioni con l’”Ensemble Barocco” del “Teatro San Carlo” di Napoli; Collaborazioni con l'Orchestra "Rossini" di Pesaro (2010);Conseguimento dell’idoneità presso il Teatro dell’Opera di Roma (2008); Primo idoneo all’audizione per la formazione dell’Orchestra dei Quattro Conservatori della Campania (2008); Contrabbasso solo della formazione da camera “I Solisti del San Carlo” da dicembre 2007 alla data odierna; Contrabbasso solo dell’Orchestra da camera di Santa Sofia dal 2013; Primo contrabbasso della Camerata Strumentale dell’Università di Salerno (con la quale è stato in tournèe in Spagna: Barcellona, Saragozza, Taragona); Contrabbasso solo dell’Orchestra “I Solisti di Napoli”; Primo contrabbasso dell’Orchestra Giovanile Campana sotto la direzione del M° Luigi Piovano (primo violoncello dell’orchestra S. Cecilia di Roma), negli anni 2006/2007; Secondo contrabbasso dell’Orchestra del Luglio Musicale Trapanese (2007). Secondo contrabbasso dell’Orchestra da Camera Campana sotto la direzione del M° Luigi Piovano; partecipa a numerosi concerti con solisti quali: Giovanni Allevi, Luis Bacalov, Laura De Fusco, Sergio Bustric, Francois-Joel Thiollier, Luigi Piovano. Attivo presso numerose associazioni e formazioni da camera.


DANIELE ROSI
Daniele Rosi è nato a Modena nel 1979, si è diplomato in contrabbasso presso il conservatorio L.Campiani di Mantova e si è perfezionato presso la Scuola di Musica di Fiesole col M° Alberto Bocini e all’Universität für Musik und Darstellende Kunst di Graz (A) con il Prof. Petru Iuga. Ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Italiana e in tale contesto ha ricevuto una borsa di studio, riservata alle prime parti dell’orchestra, grazie alla quale è stato invitato a collaborare per cinque anni con l'Orchestra Giovanile L.Cherubini di Riccardo Muti. Primo contrabbasso del Colibrì Ensemble e de I Solisti di Pavia del violoncellista e direttore Enrico Dindo, collabora abitualmente con la Capella Cracoviensis (Cracovia, Polonia), la Camerata Strumentale Città di Prato, il Modo Antiquo e l'Orchestra Leonore. Ha lavorato con direttori e solisti di fama internazionale quali Y.Temirkanov, K.Pendereçki, J.Tate, A.Lonquich, D.Gatti, S.A.Reck, J.Axelrod, C.Rousset, S.Accardo, insieme con l'Orchestra Symphonica Toscanini diretta da Lorin Maazel, l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l'Orchestra del Teatro Regio di Parma, la Filarmonica Toscanini.

Docenti per la fila dei Flauti

MICHELE ANTONELLI
Nato nel 1965 a Sant’Angelo in Lizzola (PU), compie i suoi studi musicali presso i conservatori “G.Rossini”di Pesaro e “A.Boito” di Parma dove si diploma in Flauto nel 1986 con il massimo dei voti. Ha suonato come Primo Flauto con l’Orchestra Sinfonica “A.Toscanini” di Parma, I Solisti Veneti, l’Orchestra Sinfonica “J.Haydn” di Bolzano, l’Orchestra Filarmonia Veneta, I Virtuosi Italiani, l’Orchestra “G.Cantelli”di Milano,L’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra Internazionale d’Italia, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia e l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna. Ha tenuto concerti nelle più importanti stagioni concertistiche in Italia, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Francia, Svizzera, Germania, Austria, Giappone, Cina, Corea del sud, Malesia, Thailandia, Messico e Brasile, suonando con musicisti come M.W.Chung, , M. Rostropovic, V.Mullova, I.Oistrack N.Gutman, L. Kavakos, J. Rachlin, M. Vengherov D.Renzetti, S. Accardo, Lü Jia, P. Maag, O. M. Wellber, M.Turkovic, E.Morricone, G.Bertini, U.Ughi, J.Galway, J.P.Rampal, J. Grubert, R.Vlatkovic, B.Bartoletti, M.Plasson, J. J. Kantorow,L. Pavarotti, J. Carreras, L.Nucci, R.Kabaivanska, ecc. Intensa è anche la sua attività cameristica, che lo ha visto esibirsi al Wiener Festwochen, al Festival di Edimburgo, alla Biennale di Venezia, al Ravenna Festival, al Festival “Novecento” del Teatro Massimo di Palermo, oltre alla Filarmonica Romana, Festival di Nizza, Settimane Senesi, Festival Internazionale di Montepulciano, Festival di Santiago de Compostela, Oporto Festival, Festival di Brescia e Bergamo, Festival Monteverdi di Cremona, Festival Cervantino in Messico, Festival di Recklinausen, London-Chensea Festival, alla Kyoi Hall di Tokyo, nel sacro recinto del Tofokuji Temple di Kyoto. Ha effettuato diverse registrazioni televisive e radiofoniche per la RAI, RSI (Radiotelevisione Svizzera Italiana), TVE (Spagna), TF1 (Francia), MEDIASET, NHK (Giappone), un documentario sulle sinfonie di G.Rossini per la BBC inglese, un concerto in Mondovisione (RAI) per il 23° Congresso Eucaristico Internazionale alla presenza di Giovanni Paolo II (Bologna 1997) e in Eurovisione (RAI) con J.Carreras (Roma 1998). Ha inciso prime esecuzioni assolute per Ricordi, Fonit Cetra e MGA-Paris e come solista il concerto KV 314 e i quattro quartetti KV 285, 285A, 285B, 298 di W.A.Mozart, la suite Modale di E.Bloch e Syrinx di C.Debussy. In veste di Primo Flauto d’Orchestra ha inciso inoltre trentasei Compact Disc con lavori tratti dal repertorio lirico-sinfonico per Nuova Era, Dynamic e Alpha (Tokio). E’ stato protagonista insieme a Maddalena Crippa e all’Uberbrettl Ensemble di “Schoemberg Kabarett” per la regia di Peter Stein, spettacolo che dal 1998 al 2004 è stato in cartellone nei principali Festival a livello mondiale. Sempre impegnato sul fronte della didattica, ha insegnato Flauto nei Conservatori “A.Boito” di Parma, “S.Giacomantonio” di Cosenza, all’Istituto Superiore di studi Musicali “G.B.Pergolesi” di Ancona e ai Corsi Internazionali per la Formazione Orchestrale “F.Fenaroli” di Lanciano.

Docenti per la fila degli Oboi

ANDREA TENAGLIA
Nato a Lanciano nel 1971, ha intrapreso lo studio dell’OBOE con Claudio Di Bucchianico e successivamente con Alberto Negroni, diplomandosi nel 1991. La sua formazione musicale prosegue partecipando a corsi di perfezionamento tenuti da solisti di fama internazionale, quali Ingo Goritzky (Bobbio, 1994/1995), Hansjorg Schellenberger (Siena, accademia Chigiana 1996, diploma di merito). Nel 1998, in rappresentanza del Conservatorio Superiore di Musica di Zurigo ha vinto il Primo Premio ad un Workshop riservato ai migliori allievi delle Musikhochschule della Svizzera, suonando il concerto di R. Strauss con l’ Argauer Simphony Orchestra. Nel mese di Gennaio del 2000 ha conseguito , presso lo stesso Conservatorio Superiore, il Diploma da Concertista sotto la guida del M° Thomas Indermühle. Ha al suo attivo numerose esperienze concertistiche e collaborazioni in qualità di Primo Oboe con diverse orchestre fra le quali il Teatro alla Scala, il Maggio Musicale Fiorentino, Il Teatro Comunale di Bologna, l’ Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento, “I Pomeriggi Musicali” di Milano, l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, “l’ Officina Musicale” dell’Aquila, con la direzione di Muti, Giulini, Sinopoli, Gatti, Sado, Jourowsky, Chailly, Harding e tanti altri illustri Maestri. E’ membro fondatore del Marten Ensemble e del quintetto di fiati dell’ Orchestra Sinfonica di Roma con il quale svolge un’ampia attività concertistica. Ha ricoperto dal 1998 al 2002 il posto di primo Oboe solista presso l’ Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, ( Direttore musicale Riccardo Chailly). Nel mese di Aprile 2006, si è laureato con il massimo dei voti e la lode in “Discipline musicali” presso il Conservatorio “G. Braga” di Teramo discutendo una tesi sulle Grandi Scuole Oboistiche del ‘900. Attualmente è primo Oboe presso l’ Orchestra Sinfonica di Roma (Direttore musicale F. La Vecchia) e docente presso L’Arts Academy. Tiene regolarmente corsi estivi e master classes di oboe e musica da camera.

Docenti per la fila dei Corni

ALESSANDRO PIRAS
Alessandro Piras, nato nel 1994, consegue il diploma di corno col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Cagliari, sotto la guida del Mº Mario Seoni. Prosegue i suoi studi all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il Mº Guglielmo Pellarin e alla ZHdK di Zurigo con il Mº Radovan Vlatkovic. Partecipa a numerose masterclass con Alessio Allegrini, Andrea Corsini, Lazlo Seeman, Jonathan Williams, Radovan Vlatkovic e ai corsi orchestrali e di musica da camera di Lanciano. Ha frequentato l'Accademia del Teatro alla Scala ed è stato scelto da Riccardo Muti come primo corno dell'Orchestra giovanile Luigi Cherubini. È stato vincitore di concorsi a premi e solistici quali: Concorso Internazionale Federico II di Svevia, Concorso Golfo degli angeli città di Cagliari, Audimozart Rovereto, che gli hanno permesso di esibirsi in recital e concerti da solista in tutta Italia. Ha collaborato in qualità di primo corno con il Teatro Petruzzelli di Bari, Spira Mirabilis, Orchestra Leonora di Pistoia, Ensamble cameristico Mario Brunello, Orchestra Cherubini e a 22 anni debutta come primo corno al Teatro alla Scala con "The turn of the Screw" di Benjamin Britten. Ha collaborato in qualità di corno di fila con il Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro lirico di Cagliari, Teatro la Fenice di Venezia, Arts Accademy di Roma, Orchestra Haydn di Bolzano, Teatro alla Scala di Milano e Filarmonica della Scala. È idoneo alle selezioni per corno alto e corno di fila in numerosi teatri e istituzioni italiane. Ha suonato sotto la direzione di Riccardo Muti, Christoph Eschenbach, Donato Renzetti, Zubin Metha, Riccardo Chailly, Fabio Luisi, Myung Chung, Daniele Gatti.

Docenti per la fila delle Trombe

ADRIANO IANNUCCI
Gia 1° Tromba :, Gustav Mahler Jugendorchester(GMYO), International Bilkent Symphony Orchestra (BUGSO -ANKARA), Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Teatro dell'Opera di Treviso, Orquestra Sinfonica de Tenerife, Orchestra RegionaleToscana, D.Wan Orchestra, PNO Philarmonic Orchestra, Jerusalem Symphony Orchestra, Palestinian International Philarmonic, Philarmonica Schleswig holstein Musik festival, Marktoberdorfer Philarmonic Orchestra etc. Nel 2009 è vincitore assoluto del concorso internazionale GENERAL BRASS TEACHER in Israele nel Conservatorio Superiore di Tel Aviv . Con l'Orchestra Israeliana ha inciso tutte le sinfonie di Gustav Mahler. Ha collaborato con i piu grandi direttori d'orchestra tra i piu importanti: Claudio Abbado, Riccardo Muti,Daniel Barenboim, Carlo Maria Giulini, Daniel Harding,Victor Pablo, Yasher horowitz,Sir Neville Marriner, Donato Renzetti etc. E' stato uno degli ultimi della sua generazione ad aver avuto l'onore ed il privilegio all'età di 24 anni di essere stato scelto come solista dal Maestro LUCIANO BERIO nel Opera "OFANIM"suonando per 5 anni nei principali Teatri e cartelloni di tutto il Mondo. Ha suonato nei Teatri: Carnegie Hall, Metropolitan Opera House, Leon Fischer Hall (New York), Auditorium Lingotto Torino, Auditorium "Alfredo Kraus" (Tenerife - Las Palmas), Auditorium Ranieri III MONTECARLO,Izmir Efesus Antique Theater - Istanbul Opera House Theater, (Turchia), Teatro alla Scala , Teatro Verdi (Firenze), Teatro Verdi (Pisa), Eny Bongorium Auditorium (Tel Aviv), Auditorium Fischer (Gerusalemme), Kyoto Hall (Tokyo), Kieler Schloss -BERLINER GROSSE SALLE, (Germania), Salle Courtot (Parigi), Auditorium Parco della Musica Sala S. Cecilia (Roma) etc. Nel 1996 all'età di 25 anni chiamato dalla Alexander's ragtime band partecipa all'incisione della colonna sonora sotto la direzione del Maestro ENNIO MORRICONE nel Film "LA LEGGENDA DEL PIANISTA SULL'OCEANO" insieme agli amici Mike Applebaum e Cicci Santucci. Altri Film: La Balia (Marco Bellocchio), Fantasma dell'Opera (Dario Argento), per CANALE 5 I RAGAZZI DELLA VIA PAL etc Ha inciso per: Deutsche Grammophon (Berio Live at Carnegie Hall), Sony, Naxos, Philips etc …. Tiene regolarmente Master-class di Orchestral Trumpet. Dal 2010 in Italia è docente di Esecuzione ed Interpretazione presso il liceo Musicale di Pescara Misticoni-Bellisario.

Docenti per la Fila dei Tromboni

TINO D'ANGELO
Tino D'angelo si è diplomato a pieni voti al Conservatorio "A. Casella" di L'Aquila il 16/07/1990. Subito dopo ha proseguito gli studi con i maestri L.Leonardi, M.Mineo, R.Brocculi . Ha partecipato a diverse Master Class tenute da importanti trombonisti tra i quali: A.conti, F.Fiorenzani, R.Barron, David Brouchez, Jorgen Van Rijen, E' risultato idoneo in più concorsi nazionali, ed ha tenuto concerti con diverse formazioni musicali (gruppi di ottoni, gruppi da camera, Big-Band e orchestra lirico-sinfonica) in Italia e all'estero. Ha collaborato con maestri di fama internazionale tra cui R.Muti,D.Renzetti, C.Mandeal, G.Gelmetti, P.Bellugi, M.De Bernart, A.Pirolli,A.Scarano e con solisti di indiscussa fama tra cui R.Kabaivanska, C.Gasdia, Josè Carreras, P.Domingo,I.D’Arcangelo, Misha Maisky, Nina Beilina, M.Quarta, Ivo Pogorelich
Dal 1993 al 1997 ha collaborato con l'orchestra sinfonica dell'accademia musicale Pescarese, l'orchestra sinfonica delle Marche, l'orchestra internazionale d'Italia oltre che come trombonista nella Italian Big- Band tenendo numerosi concerti in Italia e all'estero.
Nel 1997 risulta 1° idoneo all'audizione per primo trombone nell'orchestra del Teatro Marrucino di Chieti dove ricopre tale ruolo fino al febbraio 2010.
Dal 2003 collabora con l'I.S.A. (Istituzione Sinfonica Abruzzese) ricoprendo il ruolo di 1° trombone. Ha partecipato a diverse incisioni per prestigiose case discografiche quali Fonè,Naxos,Eloquentia ed alte
Dal 2008 al 2011 insegna trombone ai corsi internazionali di formazione orchestrale di Lanciano. Nell'ottobre 2011 è docente di Trombone nel Liceo Artistico e Musicale G. Misticoni di Pescara ricoprendo tale ruolo fino al 30 Giugno 2016. Nell’anno scolastico 2016/2017 ricopre lo stesso ruolo presso il Liceo Mattioli di Vasto e inizia la collaborazione come docente di Trombone presso il Conservatorio Statale G.Braga di Teramo


ENZO TURRIZIANI
Primo trombone dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ha il suo primo approccio con la musica con il nonno Giacomo Di Mario, maestro della banda del suo paese e il padre Maurizio, trombonista dilettante. Si diploma all’Istituto Musicale G. Briccialdi di Terni con il massimo dei voti e la lode sotto la guida dei maestri Andrea Di Mario e Massimiliano Costanzi. Si perfeziona con A. Mazzucco (orchestra della Rai), A. Conti (Accademia Nazionale di Santa Cecilia), C. Vernon (Chicago Simphony Orchestra) J.Alessi (New York Philarmonic) Andrea Bandini (Orchestre Suisse Romande) e Ian Bousfield (Wiener Staatsoper -Philharmoniker). All’età di 15 anni inizia le sue prime esperienze professionali in orchestra. Ha vinto numerosi concorsi internazionali ed è stato primo trombone dell’Orchestra sinfonica di Roma (2009) e dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (2011). È attualmente primo trombone dell’orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia. È membro della “Human Right Orchestra”.

Docenti per la Fila delle Percussioni

DANILO DI VITTORIO
Inizia lo studio della percussione all’età di 6 anni per poi accedere al conservatorio di musica “L. D’Annunzio” di Pescara all’ età di 10 anni dove nel 2005 consegue il diploma in Strumenti a Percussione con il massimo dei voti sotto la guida del M° C. Perra.Nelle due stagioni artistiche 2004/05 e 2005/06 ha ricoperto il ruolo di primo percussionista presso l’orchestra del Teatro Marrucino di Chieti dove ha collaborato fino all’ ultima stagione artistica. Dal 2006 ha collaborato, come timpanista, con l’Orchestra dell’Università di Chieti, come percussionista presso la Banda Nazionale dei Vigili del Fuoco. Dal 2010 collabora come percussionista con l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e dal 2011 con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Ha svolto quindi un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero sotto la direzione di direttori come P. Bellugi, D. Renzetti, M. Conti, D. Lucantoni, C. Visco, C. Desderi, M. Bufalini, Hirofumi Yoshida, L. Piovano, esibendosi in importanti sale da concerto come il Teatro “Politeama” di Palermo, Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro Comunale di Firenze, Teatro “G.B. Pergolesi” di Jesi, Teatro Marrucino di Chieti, Teatro “Cavour” di Imperia, Teatro Comunale di Pisa, Teatro Comunale di Treviso. Ha inciso per importanti etichette discografiche quali Naxos e Eloquentia. Affianca l’attività concertistica a quella didattica, infatti dal 2007 è docente di Strumento Musicale presso le scuole secondario di primo grado. Nel 2011 si è abilitato in Didattica della musica (BI.FOR.DOC.) per strumento musicale A77 presso il conservatorio statale di musica “L. D’Annunzio” di Pescara.

MATTEO MANZONI
Matteo Manzoni, nato nel 1991 a Lanciano (CH), inizia nel 2006 lo studio delle percussioni per poi essere ammesso l'anno successivo al Conservatorio “L. D'Annunzio” di Pescara dove si diploma con Dieci, Lode e Menzione d'Onore sotto la guida del M° Clara Perra. Pochi anni dopo, nello stesso conservatorio, inizia gli studi di composizione con il M° Ferdinando Nazzaro e successivamente con il M° Fabio Cellini. Ha frequentato il Corso Specialistico di Timpani con il M° Antonio Catone (Accademia Nazionale di Santa Cecilia) presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone. Collabora con diverse orchestre ed ensemble cameristici quali Orchestra del Teatro alla Scala, Filarmonica della Scala, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, ORTOrchestra della Toscana, Orchestra del Teatro Petruzzelli, Orchestra Città Aperta, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Musici Aurei, Orchestra Giovanile Italiana, tenendo concerti in Italia e all'estero con i direttori Zubin Metha, Fabio Luisi, Ingo Metzmacher, John Axelrod, Mario Brunello, Asher Fisch, Donato Renzetti, Renato Rivolta, Alexander Lonquich, Daniele Rustioni, Markus Stenz. Nel mese di ottobre del 2011 esordisce come solista con l'Orchestra del Conservatorio di Pescara. Nel Settembre 2013 è solista nel concerto d’esordio del Colibrì Ensemble eseguendo in prima esecuzione assoluta Inside Resonance Zones composta da Stefano Taglietti su commissione del Colibrì Ensemble presso il Teatro Comunale di Atri. Prosegue l'attività solistica con recital e concerti in formazioni da camera eseguendo importanti brani di repertorio, prime assolute di autori contemporanei e proprie composizioni. Ha inciso per RAI UNO, RAI 5, RAI Trade e Sony Classical. Nel 2010 il suo brano “Playing in the Morning” vince il primo premio "Carla Fallagrassa" per inediti jazz indetto da Kavatik Ensemble di Spoltore (PE) e successivamente inserito nel cd “Kavatik Compilation”. Inoltre ha seguito masterclass tenute da Antonio Catone, Raymond Curfs,
Antonio Buonomo, David Friedman, Gianluca Podio, Luis Bacalov.



Ass. "Amici della Musica" Fedele Fenaroli


Segreteria e Sede Artistica presso il “Parco delle Arti Musicali” TORRI MONTANARE – Lanciano (CH) Italia
tel. (0039) 0872.709762 - fax (0039) 0872.710241 -
segreteria@estatemusicalefrentana.it

Sede Amministrativa presso Larghetto Malvò, 12 - 66034 Lanciano (CH) - Italia - CASELLA POSTALE 26